SABATO 24 MAGGIO
LATVALA VUOLE VINCERE ANCHE IN SARDEGNA
24/05/2014 - A dieci giorni dal Rally Italia Sardegna Jari-Matti Latvala ricorda con piacere la sua recente vittoria in Argentina al volante della Volkswagen Polo R Wrc. «Ho sempre guidato davvero bene. sempre al massimo senza fare errori - ha commentato -. Il momento decisivo è stato nella prima tappa quando ho marcato quella differenza che mi ha permesso di prendere il largo. Poi ho fatto bene anche nella seconda tappa dove c´era parecchia nebbia così come l´ultimo giorno nella power stage finale di El Condor dove anche lì di nebbia ce n´era tanta».

Ma la grande performance di Latvala sugli sterrati sudamericani è nata proprio in Sardegna. «Ho trovato un perfetto feeling con la macchina - ha continuato il finlandese - proprio nei test svolti dopo Pasqua in Sardegna. Lì ho trovato l´assetto giusto sull´anteriore che mi ha fatto guidare al massimo perché la Polo in Argentina era davvero perfetta. E poi al resto ci ha pensato Christopher Treier, il mio preparatore psicologico. Lui era con me anche a Carlos Paz e mi ha dato la carica giusta».

Ma com´è nata la partnership con l´ex "mind coach" di Gronholm? «E´ stato Jost Capito che lo conosceva dai tempi di Marcus alla Ford che l´ha contattato - ha proseguito Latvala - ed anche l´ingegner Demaison era d´accordo, l´idea in pratica è stata del team. In pratica lui mi prepara mentalmente per farmi stare rilassato, per non avere stress e farmi stare concentrato solo sulla guida. Mi fa parlare, rilassare, spiegare i miei problemi e così arrivo tranquillo alle gare. E´ una cosa che mi serve molto e i risultati si vedono».

Ed ora nella classifica del mondiale piloti Sébastien Ogier precede il finlandese nella classifica iridata di 24 punti. Un margine recuperabile da parte di Jari-Matti, che in questa stagione è molto determinato visto che ha ben 39 punti in più rispetto allo scorso anno, e che non nasconde le sue velleità di puntare a vincere il titolo piloti. Ed Ogier ha già capito che una vittoria anche in Sardegna del suo compagno di squadra, renderebbe a lui la vita ancor più difficile. Perché Latvala crede stavolta davvero nella sua scalata al titolo piloti. «Ora è tutto più aperto, dopo il Portogallo non avevo le chance di ora, anche perché adesso arrivano Sardegna, Polonia e Finlandia tre delle mie gare preferite. Adesso quindi devo cercare assolutamente di vincere in Sardegna. Sarà una gara endurance, lunga e difficile come è stata l´Argentina. Sono fiducioso».